Cimice asiatica: approvata la proposta PD. Bagnari: “Attivare a tutti i livelli tutti gli strumenti per sostenere le imprese agricole”

Approvata in Regione la proposta del Partito Democratico in merito alla lotta alla cimice asiatica.  "Abbiamo messo nero su bianco una serie di richieste e priorità da affrontare a livello locale, nazionale ed europeo”, spiega il consigliere regionale Mirco Bagnari in merito alla risoluzione da lui sottoscritta e approvata in  Commissione Politiche Economiche.

“La Regione chiederà al Governo di individuare nella legge di bilancio i fondi per gli indennizzi alle imprese agricole, che hanno subito una grave perdita di reddito a causa della cimice. – precisa il consigliere regionale PD – Abbiamo chiesto anche di esonerare parzialmente le aziende dal pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali degli imprenditori e dei lavoratori. Inoltre, è necessario sospendere, in accordo con ABI (l’Associazione della Banche Italiane) , le rate dei mutui per venire incontro alle problematiche finanziarie delle imprese colpite dalla cimice”. Il Partito Democratico ha avanzato richieste anche all’Unione Europea.

“È necessario che a quanto la Regione ha fatto e sta facendo si affianchi anche l’operato dello Stato e dell’Unione Europea per un aiuto immediato per i danni, diretti ed indiretti subiti dalle imprese. – conclude Bagnari – Nel programma straordinario di interventi è inoltre prevista la continuità dei progetti di ricerca per contrastare la diffusione della cimice e supportare la riproduzione degli insetti antagonisti da rilasciare in natura”.